Vai al contenuto

mmorselli

Admin
  • Numero contenuti

    63.232
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    48

mmorselli last won the day on April 18

mmorselli had the most liked content!

Reputazione Forum

2 Neutrale

Su mmorselli

  • Rank
    Soulless

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Reggio Emilia
  • Interessi
    costruire bottiglie dentro le navi. E' più facile.

Visite recenti

91.749 visite nel profilo
  1. mmorselli

    Anello di luce tv led

    LOL Io non ho adeguato l'antenna quando c'è stato lo switch off del segnale analogico, è stato nel 2010... perché già allora non mi sarebbe passato nemmeno per l'anticamera del cervello di guardare la TV via etere... E non ho Sky, Netflix o altri servizi in streaming Io nel televisore guardo solo film, e solo quando faccio le serate cinema con gli amici, due volte al mese Certo però che passare la serata davanti ad una lava lamp... sei proprio rimbecillito forte
  2. Si parlava di reati no? Per cui dove sta il pregiudizio? I reati sono registrati, sono statistiche. Ti ricordo che per 15 anni quelle del tribunale della mia città le ho prodotte io. Hai eluso la mia domanda comunque, hai visto che la risposta ti avrebbe mandato in contraddizione, così hai preferito evitarla. Il problema è che tu, come la maggioranza degli Italiani, non capisci l'economia, le basi proprio. L'economia non è denaro in cambio di beni, questo è l'effetto finale. L'economia è ore di lavoro in cambio di ore di lavoro, il denaro è solo un intermediario. necessario dato che scambiarsi direttamente ore di lavoro è complicato. Le ore non si scambiano ovviamente uno a uno, il valore intrinseco di un'ora di lavoro è dato dalla solita legge di domanda e offerta. Per capire dove sta l'errore nel tuo ragionamento prova a pensare ad un paese in cui ad un certo punto diventano tutti pensionati, cioè gente che non lavora, ma riceve denaro con cui ovviamente acquisterà beni, cioè continuerà a consumare, come scrivi tu. Andrebbe avanti finché non terminano le scorte dei beni prodotti prima, quando la gente lavorava, dopo smetterebbe di funzionare, non importa quanti soldi siano in circolazione, né importa che questi soldi siano stati accantonati in precedenza. Prima di essere speso il denaro deve essere prodotto, e l'unica cosa che produce il denaro sono le ore di lavoro. Tutto ciò che non ha lavoro come contropartita può solamente spostare denaro, dalle tasche di qualcuno a quelle di qualcun altro, ma non può assolutamente produrne di nuovo, ovvero non produce nuova ricchezza, ma solo nuova povertà dal momento che qualsiasi passaggio ha sempre un costo energetico. Questa cosa riguarda un periodo molto breve per un numero molto ridotto di persone. Quando parliamo di 600.000 immigrati non possiamo ovviamente parlare di persone mantenute nei centri di accoglienza, e chiaramente nemmeno di 600.000 persone che elemosinano l'euro del carrello. Per vivere bisogna mangiare, per mangiare bisogna lavorare, produrre. Se è in nero è un problema di conti pubblici perché manca il prelievo fiscale, ma dal punto di vista sociale non fa differenza, il lavoro è lavoro, se lavori produci ricchezza.
  3. mmorselli

    Anello di luce tv led

    Saranno saltati un paio dei millemila led di retroilluminazione delle TV moderne... butta tutto e compra un oled, che poi butterai lo stesso, ma almeno non per quel motivo
  4. Ma che bella stronzata Se sei irregolare c'è il rimpatrio a spese di Salvini, ti rendi almeno conto di quello che hai detto? Abbiamo gli stranieri irregolari, ma in realtà non possiamo rimpatriarli perché sti stronzi non vogliono pagarsi il biglietto Dovevano fare te ministro dell'Interno
  5. Certo, 600.000 persone, tutte davanti ai supermercati... Saranno tutti davanti al tuo, io frequento decine di centri commerciali, solo uno ha il rompipalle davanti che ti chiede di portare via il carrello, un centro bricolage (OBI), in tutti gli altri zero, nada. Saranno tutti a Roma, almeno una decina per ogni supermercato.
  6. Dove starebbe il problema? E' un problema di sicurezza? I crimini li commettono anche gli Italiani, da sempre. Non tutti gli Italiani commettono crimini, e non tutti gli immigrati commettono crimini, non ha senso prendersela con qualcuno in modo generico e con qualcuno no. Vuoi cacciare tutti quelli che all'interno del loro gruppo hanno un tasso di criminalità molto superiore alla media? Allora caccia prima dall'Italia i Napoletani, così sei coerente, altrimenti rispetta le persone in quanto tali senza criminalizzarle per provenienza. E' un problema economico? E' falso, è in realtà vero il contrario. Sai cos'è un vero problema economico? Un bambino Italiano appena nato, perché questo inizierà a lavorare, nella migliore delle ipotesi, fra 20 anni, solo allora pagherà contributi, prima deve essere mantenuto da qualcuno al 100%. Gli immigrati al contrario hanno passato questi primi 20 anni in un altro paese, non sono stati un costo per i nostri conti pubblici, ci arriva già pronto per essere produttivo, gratis. Forse troverà un lavoro regolare, forse lavorerà in nero, ma dovrà mangiare e quindi un lavoro lo troverà, e un lavoro è sempre di segno più per l'economia, perché col frutto del suo lavoro, regolare o meno, inizierà a pagare beni e servizi. Sai cosa è un danno per l'economia? Un pensionato Italiano. Ma gli immigrati non sono né bambini né pensionati, sono quanto di meglio bambini e pensionati Italiani posso sperare di ricevere. La gente non si rende conto.
  7. Per me non esistono "quelle persone", per me gli esseri umani sono tutti uguali, non riconosco le nazioni, nazionalismi e sovranismi, c'è la razza umana che da decine di migliaia di anni ha imparato a fare della solidarietà una forza, se un essere umano è in difficoltà si fa il possibile per aiutarlo. L'accoglienza per me non esiste come concetto, a casa mia ti accolgo, perché la casa è una proprietà privata, l'Italia non è una proprietà privata, le sue strade lo sono, le sue case, gli alberi che qualcuno ha piantato lo sono, ma non l'Italia come pezzo di terra del nostro pianeta. Io non riconosco come legittimi i confini geografici, per cui la gente dovrebbe potere andare dove vuole. Sarà giudicata per i suoi crimini solo se li commette, avrà un lavoro se la società sarà in grado di offrirlo, sarà curata se ammalata, sarà sfamata se affamata, se la comunità vorrà e potrà farlo. Se una persona sta affongando in mare, non importa perché motivo, e tu la puoi salvare, la salvi se hai una coscienza con cui fare i conti, altrimenti fregatene, non sei costretto, qualcuno più umano di te ci penserà, ma non essere tu il carnefice, non essere tu quello che con le tue azioni condanni qualcuno a morte. Non vedo perché il business debba essere incompatibile con la solidarietà umana. Non è forse un business quello dei medici che curano la gente dal cancro e soccorrono le persone negli incidenti stradali? Business significa dare un valore al lavoro delle persone, se fatto onestamente è una cosa buona, è un fondamento della nostra società. La gente attacca le ONG finanziate come se fossero loro a creare la fame e la guerra da cui la gente fugge, come se fossero loro a seminare il mare di gente che affoga. Non è così, loro salvano persone che devono essere salvate. E guadagnano su questo, come tutti. Guadagnano troppo? Guarda che i soldi siamo noi a darglieli, sono finanziate con fondi pubblici, per cui chi si lamenta delle ONG dovrebbe al limite rivalutare le cifre erogate, non lamentarsi perché qualcuno offre soldi per salvare gente e incredibilmente qualcuno si fa avanti per prenderli.
  8. TILT, ma tu perché ce l'hai coi migranti? Sappiamo tutti che si tratta di un falso problema, in genere queste sono cose per italiani frustrati, molto insoddisfatti nella vita, che per sfogare la rabbia se la prendono un po' con tutto. Ma tu? Che c'entri con questa storia?
  9. Grazie per la risposta, ovvero nessuna risposta, come del resto era prevedibile. Una volta che esponi un pensiero non importa più chi ti inculi o chi non ti inculi, qualsiasi atteggiamento nei confronti delle domande è di per sé una risposta. Scacco, come si diceva una volta O pensi davvero che la mia domanda non fosse retorica e che mi aspettassi da te una lucida esposizione di quelle che fanno riflettere?
  10. E quindi? Chiamale come ti pare, ma convincimi che sono o fanno qualcosa di sbagliato, altrimenti il tuo rimane un pregiudizio bigotto
  11. Statisti devono essere i primi ministri, il Parlamentare deve essere solo una persona impegnata politicamente che porta in Parlamento dei temi specifici che rappresentano la sensibilità di chi l'ha votato, o problemi del territorio e così via. Cicciolina non ha scaldato i banchi, ha depositato una decina di proposte di legge e fatto 60 interrogazioni parlamentari, solo che le faceva chiamando i colleghi deputati "cicciolini porcellini". La trovo adorabile. Ha fatto anche decine di comizi per essere eletta, si votava col proporzionale puro, niente liste bloccate.
  12. Era una gran figa, andai anche a vederla live ad un suo spettacolo, aveva una classe innata
  13. Ma Cicciolina è una grande! Sarei orgoglioso di votare per Cicciolina, non solo per un partito che la candidò Tu la giudichi perché era una pornodiva, e già questo ti qualifica per quello che sei. Cicciolina ha combattuto una delle battaglie più importanti della nostra retrograda società, quella contro il pudore, soprattutto il pudore finto e opportunista dei bigotti conservatori " Girerebbe un porno con qualche parlamentare? “Perché no? Ci sono tanti deputati porcelloni che fanno di nascosto quello che a me piace fare alla luce del sole. Meglio mostrare il sesso che i morti ammazzati in guerra” "
  14. mmorselli

    Aggiornamento

    Solo nella seconda parte, dopo la virgola. Prima si riferisce a te, infatti gli hai risposto.
×