Jump to content

mmorselli

Admin
  • Content Count

    63301
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    49

Posts posted by mmorselli


  1. Oggi chi vuole comunicare ha Facebook, gruppi whatsapp, gruppi telegram, disqus (usata da praticamente tutti i blog per gestire i commenti), discord (community di gamer soprattutto)... Se uno mastica un po' di inglese è difficile trovare un forum più fruibile di Reddit, dove se un argomento esiste, allora ha il suo sub-forum (sub-reddit), più tutta una serie che nessuno avrebbe mai pensato esistessero, poi youtube, twitch, instagram, Quora... Ogni canale divide le persone non per argomento, ma per attitudine, sarà improbabile trovare degli intellettuali su Instagram, e non è semplice nemmeno su Facebook, già su Disqus qualcosa di brillante può apparire, su Reddit già di più. E' l'Internet da 2 miliardi di persone, che non esisteva 15 anni fa, quella pervasiva accessibile ovunque, pure al cesso, al lavoro, in vacanza, grazie alla rivoluzione degli smartphone che partita 10 anni fa.

    La gente che si registra? Boh? saranno BOT ... manco ci guardo.

     


  2. Il 29/6/2019 at 01:01, matteo39 dice:

    una vita che non passavo di qua... un po di tristezza vedere isle cosi.

    Potevi trovarlo chiuso, invece l'hai trovato aperto :E

    Un progetto amatoriale che arriva a 15 anni di età è abbastanza raro, le cose attorno a cui era nato oggi o non ci sono più o sono radicalmente cambiate, e oggettivamente i canali di comunicazione sono due ordini di grandezza in più rispetto a 15 anni fa. Bene così, è il progresso, è l'evoluzione .


  3. Il 28/4/2019 at 11:04, Acchiappa Mostri dice:

    youtube c'era, prima di isle, forse ancora non era di google, ma c'era.

    Isle è più vecchio anche di Youtube. Il primo messaggio di Isle è di Agosto 2004, mentre Youtube è stato fondato a Febbraio 2005 e acquistato da Google a Ottobre 2006, ma era molto diverso da com'è ora, potevi caricare video cortissimi a qualità infima e non era ancora considerato un social network


  4. Il 25/4/2019 at 16:49, DayByDay dice:

    a parte l'uso fanatico di FB , tu pensi ci siano anche altri motivi?

    Isle è nato per parlare liberamente di P2P in un periodo in cui Internet era molto diversa, non c'era nulla. Non c'era Facebook, Reddit, i gruppi su whatsapp e telegram, instagram, youtube, twitter, disqus, discord... Ognuna di queste realtà indirizza problemi diversi e utenza diversa, ma lo fa meglio di come potrebbe farlo un piccolo forum generalista. 15 anni fa luoghi come questi e il P2P davano anche un senso al fatto che pagavi una connessione ADSL, oggi quel senso non è più in discussione, il P2P è vivo e vegeto ma nessuno lo vede più come una necessità, è solo una possibilità, per molti utenti di netflix, spotify, steam ecc... è una possibilità remota. Isle risolveva un problema che non c'è più, e per come la vedo io è una buona cosa.


  5. Il 21/4/2019 at 10:16, Acchiappa Mostri dice:

    google penalizza i siti "non sicuri" anche per i visitatori non è bello  quel: ViY21S7.png
     

    Basta non usare Chrome e il messaggio sparisce :E

    Uso già Letsencrypt per altre cose, ma Isle è in modalità sopravvivenza mi pare... Ci interessa Google? Anche no.
     


  6. 4 ore fa, B.A.BARACUS dice:

     

    Che spettacolo raccapricciante che deve essere :folle: Poi ti lamentavi che tilt ti chiamava frocio :asd:

    Comunque mi pare parecchio difficile il gioco.

    Per me ti confondi con un altro, io non mi sono mai lamentato :folle:

    Io gioco meglio di codesta (se è una codesta), ma ho già 91 ore su sto gioco. Mi diverto a sfidare i miei amici del gruppo VR che hanno 10, 20, anche 30 anni di meno... In realtà metà del gioco è abilità fisica, l'altra metà è mentale, come imparare a suonare la batteria, ci vuole pazienza, e non tutti ce l'hanno. La parte fisica comunque è molto intensa, da sudore sul pavimento come quando corri sul tapis roulant

    Io gioco a questa modalità, che si chiama Expert+

    mi sono anche costruito delle spade apposta, che ho condiviso su Reddit e diversi hanno imitato

    image.png


  7. Il 25/1/2019 at 21:52, DayByDay dice:

    Quest'anno l'avrò usata 3 volte , x cause varie, ma è sempre sotto carica col mantenitore  di carica.....appena cessano le sfighe riparto a razzo.

    Il fatto è che nel mio caso non erano sfighe, stavo proprio impegnato su altro. Le passioni si possono accumulare, accantonare, ma se ti costano 500 euro all'anno allora non è il caso di accanirsi. Mica ho venduto la patente, le moto le vendono ancora...


  8. penso non ci siano grosse differenze tra una distro e l'altra per questo scopo, perché per un webserver installi solo un insieme minimale di servizi e nessuna interfaccia grafica. La differenza nelle prestazioni la fa il webserver che installi, che scegli in base alle caratteristiche della macchina ma anche al carico che dovrà sostenere. Se prevedi pochi utenti installa Apache e fregatene, se pensi che debba scalare parecchio vai di nginx o lighttpd. Io metterei Debian come distro, stabilità a parte è quella dove trovi più guide passo-passo per fare qualsiasi cosa in ambito server


  9. 2 ore fa, PaRaDoX dice:

    mmors mi fai vedere come appare questo link su un cellulare moderno? tnx

    Prima mi dovresti comprare un cellulare moderno... Io uso ancora un LG G2

    Ora mi sa che lo cambio, ma non per il telefono o quello che ho andrebbe già bene così, ma per la musica in macchina... Sti smartphone nuovi portano fino a 2 Tera di MicroSD, che non so se esistono così grandi, ma un giorno esisteranno, e gli stereo da macchina recenti supportano AOA per prendere l'audio in digitale dal telefono... OK, poi c'è il problema che non uso quasi mai la macchina, ma affrontiamone uno alla volta...

     

    • Confused 1
×