Jump to content
Sign in to follow this  
TILTaccitua

OLIMPIA, ti amo.

Recommended Posts

.... e l' aquila vola.

 

 

0101003150500821_20101003.jpg

 

0101003150200800_20101003.jpg

 

 

 

 

 

 

Chi a inizio campionato si sarebbe aspettato di vedere la Lazio in cima alla classifica della serie A?

Quasi nessuno.

 

Eppure la squadra di Edi Reja non sbaglia più un colpo dopo la sconfitta subita alla prima giornata, e qualcuno inizia a sussurrare che una parte di merito vada anche a “Olimpia”. Si chiama così (grazie a un sondaggio sul web rivolto ai tifosi, che hanno scelto il nome) l’aquila che da qualche settimana si esibisce prima dei match casalinghi della Lazio. Il volatile parte dalla “Montemario”, compie tre giri dello stadio e atterra sullo stemma della squadra posizionato in mezzo al campo.

Un’iniziativa ideata da quella vecchia volpe del presidente dei biancocelesti, Claudio Lotito, che sta cercando in ogni modo di riportare i tifosi laziali allo stadio. L’aquila, che ha fatto il suo esordio nella partita contro il Milan, sta richiamando sempre più supporter incuriositi da questa novità. E sarà un caso, ma nelle ultime due partite tra le mura amiche il pubblico allo stadio è aumentato: contro il Bologna sono stati staccati 10.700 tagliandi, mentre ieri, contro il Brescia, gli spettatori paganti sono stati più di 12 mila. Il numero uno biancoceleste spiega così il motivo dell’iniziativa: “L'idea nasce dalla volontà della società di riportare i tifosi allo stadio, di riunire tutti insieme attorno al simbolo della Lazio e soprattutto di riscoprire i veri valori dello sport".

Questa idea, ovviamente, non può bastare per risolvere il problema degli stadi vuoti, ma è senza dubbio un modo come tanti per attirare quei tifosi che ormai trovano sempre più comodo rimanere a casa a guardarsi le partite in televisione. E chissà, forse se le società avessero uno stadio di proprietà sarebbero invogliate a organizzare tante iniziative di questo tipo, per rendere la partita di calcio uno spettacolo a 360 gradi in modo da attirare quella consistente fetta di pubblico che al momento non metterebbe mai piede in uno stadio di calcio.

Edited by TILTaccitua

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine son contento per la Lanzie, nonostante ce le abbiamo suonate 2 volte all'anno per 5 anni, li reputo una grande tifoseria... un po' nazista, vabbè, ma ognuno ha i suoi difetti :whistling:

Con la lazio a livorno c'abbiamo sempre preso la sveglia, sia che vincevamo, sia che perdevamo, sia in casa, sia fuoricasa, sempre la sveglia.... e calcola che anche a livorno ci sono avanzi di galera niente male... ma i Laziali sono una roba simile agli spartani :folle:

 

Mi piace molto lo sfottò tra le due romane, è molto genuino, preferisco e ho sempre preferito la Roma, ma solo a livello goliardico, se la Lazio si trovasse in cima fino alla fine spererei di cuore che vincesse lo scudetto....

 

Sarebbe bellissimo uno scozzo finale Roma Lazio.

Edited by BiBu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine son contento per la Lanzie, nonostante ce le abbiamo suonate 2 volte all'anno per 5 anni, li reputo una grande tifoseria... un po' nazista, vabbè, ma ognuno ha i suoi difetti :whistling:

Con la lazio a livorno c'abbiamo sempre preso la sveglia, sia che vincevamo, sia che perdevamo, sia in casa, sia fuoricasa, sempre la sveglia.... e calcola che anche a livorno ci sono avanzi di galera niente male... ma i Laziali sono una roba simile agli spartani :folle:

 

Mi piace molto lo sfottò tra le due romane, è molto genuino, preferisco e ho sempre preferito la Roma, ma solo a livello goliardico, se la Lazio si trovasse in cima fino alla fine spererei di cuore che vincesse lo scudetto....

 

Sarebbe bellissimo uno scozzo finale Roma Lazio.

 

In questi ultimi anni la rivalità tra cugini s'è trasformata in qualcosa di molto bello e particolare.

Forse anche grazie ad una sempre più continua depoliticizzazione delle due curve.

Abbiamo "cugini" in casa, sul lavoro, al Bar, tra gli amici e tra le donne che frequentiamo.

E la cosa è bipartizan.

 

Ci sono anche delle differenze, tendenziali, rispetto a come ciascuna tifoseria vive la propria squadra.

Il romanista è più "caciarone" e "sborone" quindi tende ad esaltarsi più facilmente e, di conseguenza, a deprimersi con più facilità.

I laziali somatizzano e non si concedono a facili entusiasmi nè a crisi depressive.

Però ciò ci porta a soffrire e ad amare dentro, forse con più forza dei cugini dato che siamo "bloccati" nello sfogo.

 

Il tifoso romanista è più legato ad una romanità attuale mentre quello laziale è tutt'uno con la romanità storica.

Il romanista è di sinistra, il laziale di destra; con tutto ciò che ne consegue riguardo lo stile di vita ed i valori che ne conseguono.

Tendenzialmente il vero laziale non è antiromanista mentre non è così per il vero romanista che,

prima di essere tifoso della Roma, è antilaziale.

 

Anche la visione della curva è diversa tra le due tifoserie.

Per il romanista la curva è luogo di aggregazione ludico,

per il laziale la curva è famiglia e, proprio come una famiglia, ci si ritaglia il proprio angolo dove si deve seguire un codice di lealtà ed onore non scritto.

Ecco perchè i laziali vivono la loro lazialità un po' come degli "spartani".

Ed ecco perchè poi noi, nei periodo bui, soffriamo molto di più;

noi siamo laziali sempre, mentre il tifoso giallorosso lo è giusto la domenica, ed il lunedì, ed un po' meno gli altri giorni.

 

Sì, la rivalità tra cugini è molto bella, soprattutto sana, ed ultimamente è andata a qualificarsi in meglio.

 

 

 

 

Lo scudetto non è affar nostro; spero per l' Ambrosiana Internazionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mentre il tifoso giallorosso lo è giusto la domenica, ed il lunedì, ed un po' meno gli altri giorni.

Non è il mio caso. :closedeyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

62976_1195968395281_1710625513_393671_3227328_n.jpg

 

Olimpia, nome greco.

Non poteva essere altrimenti,

per la squadra che ha scelto i colori per fare omaggio alla Grecia patria delle Olimpiadi,

il nome del suo Simbolo doveva essere collegato.

Edited by TILTaccitua

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 117 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×