Vai al contenuto
severn

ok, ecco i nomi

Recommended Posts

email alla polizia di stato, upgsp.quest...

cleardot.gif

 

Salve,

 

ma è giusto che uno psichiatra abbia il potere di dare TSO e legare la gente ad un letto?

 

10 anni fà, guardando le 100'000 lire che gli diedi,

uno psichiatra, mi scrisse un foglio da presentare ai medici svizzeri, dove diceva che io avrei avuto beneficio col trattamento a base di anfetamine (ritalin) e così mi drogai.

Il ritalin 10 anni fà era in tabella 1 stupefacenti, vietato il commercio in Italia, stò psichiatra non sapeva cos'è il ritalin, mi fece dare stà potente anfetamina (ritenuta più potente della cocaina in USA) senza sapere un bel niente di cosa fosse stò ritalin!

la polizia che mi fece togliere la patente, perchè in posseso di droga all a frontiera, mi chiese stò foglio/ricetta, che non diedi perchè avrebbe passato guai seri, ed ora fà lo psichiatra con un bellissimo sorriso, e a me non mi vede, se gli passo davanti non mi guaqrda, per lui non esisto, eppure gli ho salvato il culo.

 

il secondo psichiatra,

andai al serT e feci finta di essere tossico e bisognoso di oppiodi, lo psichiatra senza farmi nessun esame delle urinem mi diede 20ml (mi pare) di metadone e così iniziai il trattamento a base di oppiacei (subutex, subuxone, metadone) per qualche anno,

 

ce n'è un terzo psichiatra

gli oppiacei che mi dava il serT, a me non abituato all'uso di oppiacei, mi deprimeva il centro del respiro, e allora mi rivolsi alla guardia medica,che,

chiamò la polizia essendo un pò agitato, non eccessivamente, ho un buon autocontrollo,perchè c'è scritto dappertutto che sono pazzo (diagnosi errata, perchè la psicosi era indotta da anfetamine, io non alcuna psicosi), uno dei poliziotti disse che non potevano costringermi perchè non mostravo nessun segno di perdita del controllo,

mi legarono e TSO 14 giorni poi in pneumologia dove finalmente uno pneupologo seppe del trattamento con oppiacei e individuò così la causa dei problemi respiratori

 

NON POSSONO AVERE IL POTERE DI LEGARE LE PERSONE IN UN LETTO!!!

Lo psichiatra della disavventura Ritalin,

la dottoressa poliziotta in un ufficio del palazzo regionale, mi chiese il foglio/ricetta

e mi disse che quel medico NON é UNO PSICHIATRA ma un otorinolaringoiatra, non sò perchè lavorava in psichiatria come psichiatra

 

 

 

io ora vorrei:

 

  1. che il 118 non deviasse le telefonate in psichiatria, anche se ho male a un piede.
  2. togliere, da tutti i computer della sanità in italia, la scritta "pazzo" che accompagna il mio nome.
  3. essere risarcito, dai danni fisici e psicologici delle droghe che ho assunto per anni
  4. risarcito per aver ricevuto un TSO di 14 giorni (trattamento sanitario obbligatorio) quando mi mancava il respiro a causa del metadone.
  5. ..

la diagnosi di psicosi: psichiatra anna maria beoni

Il ritalin: Psichiatra marco bonetti

gli oppiacei: Psichiatra enzo la martora

il tso quando mi mancava il respiro: ancora non lo sò.

psichiatria e sert di aosta

 

--

cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo sia inevitabile che possa esistere la necessità di fare un TSO.

Non so come venga disposto operativamente, forse talvolta con leggerezza?

Non so dare una risposta, immagino però che nei servizi di psichiatria capiti un po' di tutto.

 

Temo che l'etichetta di "pazzo" / "drogato" e così via sia difficile da togliere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Metodo.

Il tema è così complesso ed articolato che non si può fare altro che procedere con metodo.

 

Ok, documentiamoci.

Google--->pazzia--->wikipedia---> Non dice un cazzo.... ma lol

E già questo la dice lunga e già questo mi conferma le mie opinioni personali.

 

Ok, andiamo avanti.

Google--->Disturbi mentali---> wikipedia---->link

http://it.wikipedia.org/wiki/Malattia_mentale

letto tutto con estrema attenzione.

 

Le mie personali convinzioni si fanno sempre più forti dopo aver letto questo.

 

 

I confini della malattia mentale sono talvolta soggettivi e condizionati dall'evoluzione della riflessione clinica e dalla tolleranza della società rispetto a comportamenti di "devianza". Per questo, il metro con il quale valutare alcuni tipi di comportamento come possibili sintomi di una malattia mentale è cambiato nel corso del tempo. Questi confini non ben definiti hanno permesso in passato ad alcuni regimi totalitari di utilizzare una presunta malattia mentale come artificiosa scusante per l'internamento di oppositori politici. Per esempio, l'omosessualità è stata considerata un disturbo mentale fino al 1973, quando l'evoluzione della ricerca e della riflessione clinica ha portato la comunità scientifica internazionale a superare quella vecchia interpretazione.

 

Già.

Come pensavo non esiste nemmeno una definizione univoca per definire tale stato, figuriamoci se può esistere una metodologia.

 

E poi leggo: Psicologi e psicoterapeuti non possono prescrivere medicinali, gli psichiatri privati non possono prescrivere alcuni tipi di medicinali.

Pertanto mi sembra evidente che nel tuo racconto, severn, qualora veritiero, qualcuno ha commesso abusi.

 

Chi ?

Chi ti ha prescritto farmaci e non poteva farlo.

Chi ha detto di essere drogato e non lo era.

Chi ha creduto tu fossi un drogato e non se n'è accertato.

Chi ti ha legato ad una branda sbagliando prognosi.

 

Tanti errori, ripeto qualora il tuo racconto fosse veritiero ed io personalmente non ne dubito, fatti da tanti soggetti.

 

Tutto ciò può essere materia per un contenzioso civile ?

Per me, sì.

Tutto ciò può essere materia per un contenzioso penale ?

Per me, sì.

Un eventuale contenzioso, a prescindere dalla sentenza, potrebbe, severn, lenire la tua sofferenza ?

Non lo so; lo sai tu, severn.

 

In subordine, cosa ti ha spinto a fare questa lettera denuncia ?

La voglia di risolvere col passato ?

La voglia di rimodellare il tuo futuro ?

Sete di giustizia ?

Rabbia non più reprimibile ?

 

 

 

Mi fermo qui perchè ho solamente domande da formulare però ti dico una cosa, severn, una cosa che già ti dissi:

- " Per me i matti non esistono ".

Per me esistono gli incompresi, i paraculi, i lavativi, gli sfigati, i freddi, gli iper-sensibili, e tutta una serie di persone che, volenti o nolenti, la durezza della vita ha rimodellato.

 

E tu, severn, secondo me, rientri in alcune di queste categorie.

Hai avuto un padre padrone, ora deceduto, che hai odiato ed amato visceralmente e col quale non ti potrai più chiarire.

Hai una madre alla quale, probabilmente, hai imputato, giustamente o ingiustamente, determinate colpe.

Hai una società che non ti comprende e che tu non vuoi comprendere.

 

Una cosa è certa; secondo me qui in terra, a parte te stesso, non c'è nulla che ti potrà rendere ciò che ti è stato tolto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Invece i matti esistono, eccome.

Per inciso, siccome non esiste un metodo scientifico per identificarli, si fa riferimento ai sintomi nei c.d. "DSM", sono dei manualoni in varie versioni (III, III+, IV, come il dbase :folle: )

Se rientri in un caso DSM ti fanno la diagnosi basandosi su di esso

 

(info lurkate da ex psicologa)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Invece i matti esistono, eccome.

Per inciso, siccome non esiste un metodo scientifico per identificarli, si fa riferimento ai sintomi nei c.d. "DSM", sono dei manualoni in varie versioni (III, III+, IV, come il dbase :folle: )

Se rientri in un caso DSM ti fanno la diagnosi basandosi su di esso

 

(info lurkate da ex psicologa)

 

quindi tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Invece i matti esistono, eccome.

Per inciso, siccome non esiste un metodo scientifico per identificarli, si fa riferimento ai sintomi nei c.d. "DSM", sono dei manualoni in varie versioni (III, III+, IV, come il dbase :folle: )

Se rientri in un caso DSM ti fanno la diagnosi basandosi su di esso

 

(info lurkate da ex psicologa)

 

quindi tutti

non tutti, solo quelli che hanno più di tre sintomi (o giù di lì, non ricordo più bene)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@TILT

 

grazie tante, finché i termini che usi son quelli non troverai nulla :E

 

Il pazzo come lo intende la gente comune è quello affetto da psicosi (che non è una diagnosi -> è un segno, non la malattia di base)

Quadri patologici più comuni in pazienti con psicosi

- schizofrenia

- demenza

- disturbo bipolare (in fase maniacale)

- alcuni disturbi di personalità

- intossicazioni

 

potrebbe essermene sfuggito qualcuno ;)

se non credi che gli psicotici esistano, ti accolgo volentieri nel mio ambulatorio, ho pazienti che letteralmente vedono cavalli infuocati che escono dalle pareti, e che trattati non li vedono più.

 

Detto ciò, in italia non si può più fare il TSO per motivo psichiatrico "generico", l'obbligo di legge può essere imposto nei casi di:

 

• Malattie infettive diffusive

• Malattie veneree in fase contagiosa

• Malattie mentali

 

Per fare un trattamento sanitario obbligatorio per malattia mentale, in condizioni di degenza ospedaliera, devono sussistere contemporaneamente queste tre condizioni:

1. alterazioni psichiche tali da richiedere urgenti interventi terapeutici

2. rifiuto degli stessi da parte dell'interessato

3. impossibilità di adottare idonee e tempestive misure sanitarie a livello extra-ospedaliero

 

Detto ciò, non mi addentro nella storia di severn, avendo la versione di una sola parte in causa, non esprimo giudizi.

Cazzate fatte da medici non le escludo, certo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

se non credi che gli psicotici esistano, ti accolgo volentieri nel mio ambulatorio, ho pazienti che letteralmente vedono cavalli infuocati che escono dalle pareti, e che trattati non li vedono più.

 

 

Ma ci credo, ci mancherebbe.

Mmorselli è uno di questi... ne ho ampia riprova.

 

Ciò che dico, e lo dici anche tu con

Il pazzo come lo intende la gente comune è quello affetto da psicosi (che non è una diagnosi -> è un segno, non la malattia di base)

è che non esiste la malattia.

 

Anche le terapie sono alquanto generiche (ti sdraio con gli psicofarmaci per tre mesi e poi ti risveglio lentamente) e ciò è segno che più che di "scienza della psichiatria" sarebbe più appropriato definirla "sciamanesimo della psiche"... o giù di lì.

 

Per questo dico che i pazzi non esistono, proprio perchè non esiste una scienza galileiana che la sovraintende ma uno studio, serio (ci mancherebbe), che si muove per tentativi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

M'è venuto alla mente una battuta che ho sentito su un film.

 

" Dottore, mi dica una cosa. Ma se lei è dottore perchè non è riuscito a guarire nessuno di questi che stanno qua dentro (un manicomio) ? "

 

 

 

Ed è verissimo.

Al limite quel tale non vedrà più i cavalli infuocati che escono dal muro (per quanto tempo, poi, non è dato saperlo) ma non si potrà mai dire guarito proprio perchè non si conosce nemmeno la malattia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me accade una cosa che pensavo fosse normalissima ed invece sono venuto a scoprire che sembra ce l' abbia solamente io.

Mi spiego meglio.

 

Quando al buio chiudo gli occhi per cercare di addormentarmi, è come se vedessi dei bagliori tenuissimi senza forma definita.

Ho sempre pensato che fosse un qualche segnale elettrico che i bastoncelli del bulbo oculare inviassero comunque al cervello

oppure ad un effetto secondario di chissà quale attività neurale.

 

Invece, chiedendo ad altri, scopro che non l' hanno.

E' una cosa talmente secondaria che non gli do peso ma non credo proprio che, per questo, sia affetto da qualche psicosi.

 

Così come potrebbe non essere affetto da psicosi quel tale che vede i cavalli infuocati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me accade una cosa che pensavo fosse normalissima ed invece sono venuto a scoprire che sembra ce l' abbia solamente io.

Mi spiego meglio.

 

Quando al buio chiudo gli occhi per cercare di addormentarmi, è come se vedessi dei bagliori tenuissimi senza forma definita.

Ho sempre pensato che fosse un qualche segnale elettrico che i bastoncelli del bulbo oculare inviassero comunque al cervello

oppure ad un effetto secondario di chissà quale attività neurale.

 

Invece, chiedendo ad altri, scopro che non l' hanno.

E' una cosa talmente secondaria che non gli do peso ma non credo proprio che, per questo, sia affetto da qualche psicosi.

 

Così come potrebbe non essere affetto da psicosi quel tale che vede i cavalli infuocati.

 

rasserenati li vedo anche io , ma non sempre , non ho mai dato peso alla cosa pensando fosse "comune" e per questo non ho mai fatto caso a quale potrebbe essere il motivo per cui ogni tanto mi succede

 

:think:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sì, tipo aurore boreali ma infinitamente più tenui

 

 

credo sia un effetto normale un po' come quando si va allo stadio oppure a vedere la formula 1 dal vivo

 

la sera, appena coricati, rimbombano nelle orecchie ancora gli echi della curva o dei motori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Boh? Molto tenui, ma nemmeno io vedo "nero" a occhi chiuso nel buio totale... Al contrario pensavo che fosse normale vederli e che fosse patologico solo se l'effetto è molto forte.

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Fosfene

 

Ma non ha nulla a che vedere con le malattie mentali, è che i fotoricettori sono attaccati ad un nervo, per cui posso essere stimolati anche da cose diverse dalla luce, se stringo gli occhi forte l'effetto aumenta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi è Online   0 Utenti, 0 Anonimo, 71 Ospiti Visualizza tutti

    Non ci sono utenti registrati online

×