Jump to content
Sign in to follow this  
wolf

Bolt stregato da Powell

Recommended Posts

Domani il meeting di Bruxelles, l'olimpionico anticipa la supersfida fra i due giamaicani: "A Losanna ho dosato le forze: le ho tenute per questo confronto. Poi finalmente stacco"

 

BRUXELLES (Belgio), 4 settembre 2008 - Il cielo è grigio, fa freddo. Domani sera le previsioni parlano di pioggia. Quindi la sfida fra Usain Bolt e Asafa Powell nell’ultima tappa della Golden League sarà piena di brividi. Il campione olimpico è un poco preoccupato. "Il mio obiettivo è finire la stagione sano, senza infortuni muscolari. Darò il meglio di me stesso, ma non ho in testa altro. Il bello dell’estate c’è già stato. Questa sarà l’ultima gara del 2008".

 

Che cosa pensa del 9"72 di Powell a Losanna?

"Non mi ha stupito, perché sapevo che stava tornando ad ottimi livell. È un campione vero, quindi questo risultato non mi sorprende".

 

Però la posta in palio della sfida è alta...

"È’ solo una gara, in cui, ripeto, darò il meglio, ma non sarà questo 100 a cambiare il volto della stagione. È chiaro, sono un po’ stanco. Per questo a Losanna nei 200 alla fine non ho forzato, perché volevo riservare qualche energia per questo confronto".

 

Niente record?

"Come si fa a dirlo? Questa è una sfida fra uomini, non col cronometro. Così è anche più interessante. Forse l’unica certezza è che farà freddo e questo non mi piace. Dovrò stare più attento nella fase di riscaldamento".

 

E se Asafa dovesse strapparle il record?

"Rimarrà sempre in Giamaica... Io credo che avere portato a casa tre ori olimpici sia un’impresa che nessuno può cancellare. I primati vanno e vengono. L’anno venturo una delle gare più dure saranno i campionati giamaicani... Ci pensate?".

 

Ieri è circolata notizia che due atleti giamaicani negli anni scorsi avrebbero assunto sostanze proibite, circolano anche sospetti su molti di voi: qual'è la sua opinione?

"Non posso fermare i cattivi pensieri delle gente. Mi aspettavo che qualcuno potesse avanzare sospetti, ma la mia risposta è sempre la stessa: sono pulito e ho la coscienza tranquilla. Alla fine chi ha dei dubbi capirà di aver sbagliato".

 

Quando tornerà a casa?

"Lunedì e finalmente potrò festeggiare. Finora ho rimandato perché dovevo partecipare a questi meeting. È il mio lavoro. Andrò a casa e poi in vacanza. In Giamaica? No, in un altro posto che ancora non so. Ho bisogno di rilassarmi, perché in novembre ricomincia il lavoro duro. L’allenamento sarà più pesante che in passato, il mio allenatore me lo ha già anticipato. Dovrà migliorare la forza. Fa parte del programma. E il 2009 sarà più difficile di questo, perché dovrò confermare i risultati".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bolt batte Powell nel derby

 

Ultima tappa della Golden League a Bruxelles: Usain vince l'attesa sfida sui 100 in 9"77, in condizioni meteo difficili. Con la sconfitta della Vlasic, la mezzofondista kenyana è l'unica a completare il jackpot

 

BRUXELLES (Belgio), 5 settembre 2009 - Bolt contro Powell. La sfida delle sfide sui 100 metri, tema dominante del Memorial Van Damme, sesta e ultima tappa della Golden League, si è conclusa con la vittoria del primatista del mondo e tre volte oro olimpico a Pechino. Non c'è stato l'auspicato primato, che sarebbe stata la ciliegina sulla torta di una stagione splendida per la velocità mondiale, ma con la pista bagnata dalla pioggia, caduta per tutto il pomeriggio sullo stadio Heysel, vento contrario di 1.3 metri al secondo, 16° di temperatura e 89% di umidità, il 9"77 di Bolt vale moltissimo. Il giamaicano, a differenza di Powell, parte male, sembra quasi incespicare nel primo appoggio, ma si rimette presto in assetto, ai 70 metri raggiunge l'amico-rivale e lo brucia con le sue ampie falcate nel finale. Powell è secondo in 9"83. I due, a fine gara, si abbracciano festeggiando insieme. A sancire la supremazia degli sprinter giamaicani ci sono anche il terzo e il quarto posto di Nesta Carter e Michael Frater.

 

JACKPOT - Ma la serata di Bruxelles era importante anche per il jackpot, i lingotti d'oro dal valore di un milione di dollari in palio per il vincitore di tutte le sei tappe della Golden League. Due le atlete ancora in lizza: Pamela Jelimo e Blanka Vlasic. Negli 800 la kenyana ha fatto il suo dovere, vincendo in 1'55"16. La 18enne, dominatrice della stagione, culminata nell'oro olimpico a Pechino, ha voluto strafare, cercando di attaccare l'antico (25 anni fa) e sospetto primato del mondo della cecoslovacca Kratochvilova, con passaggi folli ai 400 e ai 600 la fanno arrivare sulle ginocchia, ma ampiamente prima. Ottimo il quarto posto di Elisa Cusma (1'59"26), unica azzurra in gara nonchè unica italiana, in questo momento, in grado di ben figurare in pista a livello internazionale.

 

BEFFA VLASIC - È andata male invece a Blanka Vlasic nell'alto: la croata, arrivata cotta alla fine di una stagione per lei massacrante, si è fermata a 2 metri ed è stata battuta dalla tedesca Ariane Friedrich (stessa misura ma con meno errori). Annata beffarda per la Vlasic, che dopo aver dominato la prima parte del 2008 ha poi fallito gli appuntamenti più importanti, battuta dalla Hellebaut a Pechino e sconfitta nell'ultima tappa della Golden League, lasciando così l'intera posta in palio alla Jelimo.

 

LACRIME GEVAERT - Commozione e lacrime per la gloria belga Kim Gevaert (oro agli Europei 2006 nei 100 e 200 metri, argento quest'anno a Pechino con la 4x100), che ha sancito il suo ritiro vincendo i 100 in 11"25 davanti al proprio pubblico.

ALTRI - Tripletta kenyana nei 5000, vinti dall'argento di Pechino Eliud Kipchoge in 13'06"12 davanti a Songok e Ndiwa. Wariner vince i 400 in 44"44 e cresce il rammarico per la sconfitta di Berlino, nella prima tappa della Golde League, che gli pregiudica la possibilità di spartirsi i lingotti con la Jelimo. Yelena Isinbayeva, scarica dopo una stagione molto intensa, vince con 4.72, fallendo poi i tre tentativi a 4.85.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 13 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×