Jump to content
Sign in to follow this  
Cescoo78

Stella Rossa: salta panchina Zeman

Recommended Posts

Stella Rossa: salta panchina Zeman

Il boemo esonerato dopo il pessimo avvio nel campionato serbo

(ANSA) - BELGRADO, 7 SET - L'ultimo posto in classifica costa caro a Zdenek Zeman, che e' stato licenziato dai dirigenti della Stella Rossa Belgrado. L'allenatore boemo e' stato sollevato dall'incarico al termine di una riunione dei vertici del club serbo. Alla base della decisione la crisi di risultati: dopo 3 giornate di campionato la Stella Rossa si trova all'ultimo posto in classifica, con un solo punto all'attivo e con un ritardo di 8 lunghezze dai rivali del Partizan Belgrado, primi in graduatoria.

 

 

:closedeyes: :ranting: :ranting: :ph34r: :bleh:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest TILT

L' unico puro nel calcio mondiale è Zeman.

 

Una sua frase fu:" E' gia assurdo far capire un solo modulo ad una squadra figuriamoci molti ".

 

Dietro questa frase c'è il Zeman allenatore ed il Zeman uomo.

Perchè Zeman ha fallito quasi sempre ?

Semplice. Raramente i calciatori son uomini veri.

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

E' un 4-3-3 con tagli e diagonali difensive ed offensive.

E' un calcio totale dove gli undici si fanno un culo mostruoso e dove anche il portiere ha il compito

di difensore centrale (il classico libero).

Raddoppi di marcatura a partire dal portiere avversario.

In 11 si attacca ed in 11 si difende.

Ho visto cosa può fare una squadra allenata da Zeman... può fare 8 gol al Real Madrid

come prenderne 8 dal ProVercelli.

Umanamente è un duro... non ci sono se e non ci sono ma.

Il suo metodo di gioco però prevede una forma fisica smagliante che ad inizio stagione

quasi nessuna squadra possiede e degli uomini con carattere d' acciaio che son più

rari delle mosche bianche... figuriamoci se si riesce a trovar uomini con palle cubiche

tra quelle signorine che si definiscono calciatori.

 

Zeman è un mito assoluto, l' uomo dei senza se e senza ma... un mio modello di vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :closedeyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest TILT

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :closedeyes:

 

Il modulo è perfetto sono gli interpreti che falliscono.

Il meccanismo è un orologio svizzero.... non sbaglia mai però è delicato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :closedeyes:

 

Il modulo è perfetto sono gli interpreti che falliscono.

Il meccanismo è un orologio svizzero.... non sbaglia mai però è delicato.

 

ho capito perfettamente cosa intendi :biggrin2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :crybaby:

 

Il modulo è perfetto sono gli interpreti che falliscono.

Il meccanismo è un orologio svizzero.... non sbaglia mai però è delicato.

tilt.... PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR :closedeyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zeman... :ranting:

 

certo che sto zeman a voi giuventini ve fa proprio rosica' :folle:

 

 

No, no.. Zeman aveva ragione che c'è il doping nel calcio, solo che si è dimenticato che lui era il primo a farsi come uno scolapasta....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :folle:

 

Il modulo è perfetto sono gli interpreti che falliscono.

Il meccanismo è un orologio svizzero.... non sbaglia mai però è delicato.

 

ma se il modulo è perfetto ma ha fin da sempre fallito, non è che forse i giocatori non sono adatti?

 

e se i giocatori non sono adatti, perchè continuare a ostinarsi con un modulo che fallisce?? :biggrin2:

 

sarebbe come un Pilota di formula uno che guida un monopattino come fosse una monoposto... la sua guida è perfetta, peccato che per il monopattino non vada bene :folle:

 

 

Zeman è un mito anche per me, ma IMHO dovrebbe essere più elastico.

 

Sul discorso doping, se fossi juventino, non ironizzerei :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :folle:

 

Il modulo è perfetto sono gli interpreti che falliscono.

Il meccanismo è un orologio svizzero.... non sbaglia mai però è delicato.

Sul discorso doping, se fossi juventino, non ironizzerei :folle:

 

ma per fortuna non lo sei :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modulo di Zeman (sempre lo stesso da 30 anni) è perfetto... lo ripeto PERFETTO.

 

può prenderne 8 dal ProVercelli.

 

proprio perfetto perfetto ? :asd:

 

Il modulo è perfetto sono gli interpreti che falliscono.

Il meccanismo è un orologio svizzero.... non sbaglia mai però è delicato.

Sul discorso doping, se fossi juventino, non ironizzerei B)

 

ma per fortuna non lo sei :P

 

parole sante :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest TILT

 

 

ma se il modulo è perfetto ma ha fin da sempre fallito, non è che forse i giocatori non sono adatti?

 

e se i giocatori non sono adatti, perchè continuare a ostinarsi con un modulo che fallisce?? :biggrin2:

 

 

Zeman trasformò il Foggia.

Una squadretta in uno squadrone.

 

Ci riuscì perchè aveva giocatori giovani e con tanta voglia di emergere.

 

E' vero che il calciatore che si sente arrivato, ed oramai "campione", non ha la stessa voglia di sacrificio.

Per questo motivo Zeman non potrà mai allenare grandi squadre...

ed infatti ogni volta che l'ha fatto non ha mai potuto centrare gli obiettivi.

Con la Lazio fece vedere il calcio spettacolo, però ad intermittenza.... una partita sì ed una no

e questo perchè il modulo zemaniano non fa deroghe o sconti sulla condizione atletica.

 

Faccio una breve analisi del famoso 4-3-3 zemaniano.

Non entro nel merito dei movimenti specifici dei singoli giocatori però si può tranquillamente affermare che il modulo è perfetto; il limite è proprio quello messo in evidenza da Bibu... e non se ne esce.

 

Zeman crede nelle sue teoria, ed ha buonissime ragioni, però è troppo granitico ed intransigente con sè stesso.

La filosofia del suo gioco si può riassumere in un concetto molto semplice:" La mia squadra farà sempre un gol in più di quella avversaria".

Giusto... ma un tantinello presuntuoso soprattutto se si considera che i giocatori non sempre han voglia di rompersi le chiappe.

A questo punto, secondo me, sarebbe bastato un pelino di umiltà in più ed applicare due piccole varianti al suo gioco. La prima sarebbe dovuta essere quella di lasciare un difensore centrale senza responsabilità sulle ripartenze, lasciandolo comunque in linea ed a zona;

la seconda quella di lasciare le corsie ai due difensori laterali fino alla tre quarti alleggerendo il lavoro degli esterni di centrocampo, dando però a quest'ultimi il compito di chiudersi a rombo in fase di non possesso di palla. Le sue squadre, così facendo, non snaturerebbero il suo gioco, così abilmente congegnato, e prenderebbero la metà dei gol; magari anzichè fare cinque gol a partita se ne fanno solamente quattro... ma non prenderebbero quei cappotti così umilianti.

Un giorno a Formello con Zeman parlai di questa cosa quì e lui mi spiegò che pur essendo la mia variabile

molto efficace, ed infatti in quegli anni l' Ajax giocava con un modulo simile a quello che gli prospettavo (un 4-4-2 con rombo di centrocampo dove gli esterni di cc avevano massima libertà e vincolo della fascia sia in difesa che in attacco col rispetto assoluto delle diagonali), lui non avrebbe mai derogato alla sua filosofia.

Comunque nel 98, quando allenò la roma lo vidi fare qualche volta il rombo di centrocampo...

ma lì fu per colpa di Totti che faceva un pò la signorina e non gli garantiva la necessaria copertura e Tommasi doveva farsi il culo doppio.... e poi tutta la squadra gli si girò contro.

 

 

Un pazzo... ma un genio.

Un uomo che ha sempre detto ciò che pensa e che non è mai sceso a compromessi.

Onesto e leale anche sotto tortura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

ma se il modulo è perfetto ma ha fin da sempre fallito, non è che forse i giocatori non sono adatti?

 

e se i giocatori non sono adatti, perchè continuare a ostinarsi con un modulo che fallisce?? :biggrin2:

 

 

Zeman trasformò il Foggia.

Una squadretta in uno squadrone.

 

Ci riuscì perchè aveva giocatori giovani e con tanta voglia di emergere.

 

E' vero che il calciatore che si sente arrivato, ed oramai "campione", non ha la stessa voglia di sacrificio.

Per questo motivo Zeman non potrà mai allenare grandi squadre...

ed infatti ogni volta che l'ha fatto non ha mai potuto centrare gli obiettivi.

Con la Lazio fece vedere il calcio spettacolo, però ad intermittenza.... una partita sì ed una no

e questo perchè il modulo zemaniano non fa deroghe o sconti sulla condizione atletica.

 

Faccio una breve analisi del famoso 4-3-3 zemaniano.

Non entro nel merito dei movimenti specifici dei singoli giocatori però si può tranquillamente affermare che il modulo è perfetto; il limite è proprio quello messo in evidenza da Bibu... e non se ne esce.

 

Zeman crede nelle sue teoria, ed ha buonissime ragioni, però è troppo granitico ed intransigente con sè stesso.

La filosofia del suo gioco si può riassumere in un concetto molto semplice:" La mia squadra farà sempre un gol in più di quella avversaria".

Giusto... ma un tantinello presuntuoso soprattutto se si considera che i giocatori non sempre han voglia di rompersi le chiappe.

A questo punto, secondo me, sarebbe bastato un pelino di umiltà in più ed applicare due piccole varianti al suo gioco. La prima sarebbe dovuta essere quella di lasciare un difensore centrale senza responsabilità sulle ripartenze, lasciandolo comunque in linea ed a zona;

la seconda quella di lasciare le corsie ai due difensori laterali fino alla tre quarti alleggerendo il lavoro degli esterni di centrocampo, dando però a quest'ultimi il compito di chiudersi a rombo in fase di non possesso di palla. Le sue squadre, così facendo, non snaturerebbero il suo gioco, così abilmente congegnato, e prenderebbero la metà dei gol; magari anzichè fare cinque gol a partita se ne fanno solamente quattro... ma non prenderebbero quei cappotti così umilianti.

Un giorno a Formello con Zeman parlai di questa cosa quì e lui mi spiegò che pur essendo la mia variabile

molto efficace, ed infatti in quegli anni l' Ajax giocava con un modulo simile a quello che gli prospettavo (un 4-4-2 con rombo di centrocampo dove gli esterni di cc avevano massima libertà e vincolo della fascia sia in difesa che in attacco col rispetto assoluto delle diagonali), lui non avrebbe mai derogato alla sua filosofia.

Comunque nel 98, quando allenò la roma lo vidi fare qualche volta il rombo di centrocampo...

ma lì fu per colpa di Totti che faceva un pò la signorina e non gli garantiva la necessaria copertura e Tommasi doveva farsi il culo doppio.... e poi tutta la squadra gli si girò contro.

 

 

Un pazzo... ma un genio.

Un uomo che ha sempre detto ciò che pensa e che non è mai sceso a compromessi.

Onesto e leale anche sotto tortura.

:closedeyes::closedeyes: Hai parlato con Zeman e hai pure discuso sui moduli? :superlol: :wallbash:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè tilt ma ti sembra possibile che un giocatore sia sempre in perfette condizioni?

Un modulo come quello di zeman ti porta ben presto all'esaurimento o all'infortunio, se poi lui non sa allenare con altri metodi allora è meglio che lasci perdere il calcio che non lo ha saputo comprendere. :closedeyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 75 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×