Jump to content
Sign in to follow this  
solidsnake

Morto Muller, il portiere che voleva battere un tumore

Recommended Posts

Il goalie tedesco si è spento a 28 anni, stroncato da un cancro al cervello. In novembre era tornato sul ghiaccio nonostante la malattia

 

COLONIA (Germania), 22 maggio 2009 - Robert Muller non c'è l'ha fatta. Il portiere tedesco, che in novembre era sceso sul ghiaccio nonostante un tumore al cervello, si è spento ieri all'ospedale di Colonia all'età di 28 anni. "Era un grande essere umano con una forte personalità" lo ha ricordato Thomas Eichin, manager dei Koelner Haie, la squadra con cui Muller ha chiuso la carriera e che in suo onore ritirerà la maglia numero 80.

 

COMMOZIONE — In novembre la storia di questo sfortunato portiere, 127 presenze e due Olimpiadi con la Germania, aveva fatto il giro del mondo. Nel 2006 aveva scoperto il tumore ed era finito sotto i ferri, per poi tornare in campo due mesi dopo con la nazionale tedesca, prologo alla spedizione in Canada per giocare i mondiali 2008. Poi, in agosto, un'altra operazione prima di annunciare che il cancro cresceva troppo rapidamente per poterlo fermare. Ma in novembre Muller aveva deciso di tornare ugualmente sul ghiaccio. "Non ho dolori, devo solo convivere col tumore" diceva allora. I medici, già sorpresi dalla sua tenacia che lo aveva portato a resistere due anni, non gli davano più di sette settimane di vita. Lui li ha sorpresi ancora, per l'ultima volta.

 

R.I.P.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 26 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×