Jump to content

Annu83

Membri
  • Content Count

    3228
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by Annu83

  1. Annu83

    Il tifo per Rosetta

    Secondo me è realmente stupido. Troppi abbellimenti, Mmmmmmmmorselli. Troppi. Per certe persone non servono. Non c'è speranza per qualcuno!
  2. Ma ovvio che generalizzare è errato. Lo è sempre stato, lo è e lo sarà sempre. Mmmmmmorselli, il discorso è nato (con me) quando io ho scritto A me frega un cazzo che per loro sia un disonore lavorare sotto padrone. Allora che rimangano coperti di onore, però al loro paese. E' facilmente comprensibile che il mio discorso non è generico e generalizzante, ma colpisce solo quelli interessati a questo tipo di discorso, palesemente inattuabile. Invece tu ne hai fatto un discorso generico, come se io volessi bruciare tutti i rom del mondo. Nel nostro paese non è disonorevole lavorare sotto padrone, è disonorevole (o dovrebbe esserlo) vivere da parassiti. Ma quali diritti? Di non lavorare? Le casalinghe non lavorano perchè loro marito le mantiene. Le casalinghe non hanno aiuti dal comune o dallo stato in generale per non fare un cazzo di niente. La casalinga diventa tale perchè il marito ha piacere a mantenerla, nella speranza che si dedichi alla crescita e all'educazione dei propri figli. In una comune rom 50 persone, se lavorano solo in 10, questi 10 non possono sfamare e permettere un determinato tenore di vita tutti. E' palese, è vita quotidiana. Allora che si fa? Come risolviamo il problema? Non so se te ne sei mai accorto, ma le casalinghe full time non sono le donne sposate con un manovale o un netturbino. Se vuoi fare facile retorica la facciamo, se vuoi confrontarti coi problemi della vita reale (e mi sembra a questo punto che ti risulti difficle, beato te) allora cerca di calarti nella parte. Non mette in crisi nulla. Uno che vende eroina vende morte, punto. Una che vende il proprio corpo vende una prestazione sessuale, piacevole o meno, sconveniente o meno, senza far male a nessuno. Se non arrivi nemmeno a questo possiamo pure finire la conversazione. Oh, lo hai scritto tu,mica io... O non ti sei spiegato o non sei coerente. Tu dici che senza il minimo per sopravvivere l'etica rischia di andare a fanculo. Io sono d'accordo, ma allora ti chiedo: "perchè l'etica sì e l'orgoglio no?" Perchè scegliere la delinquenza (annullamento dell'etica) piuttosto che l'annullamento dell'orgoglio?
  3. Ma dovrebbe essere il contrario. Prti da una base corretta, ma poi arrivi una conclusione sbagliata. Proprio se capisci che a un certo punto la difficiltà di sopravvivenza manda a farsi friggere l'etica, lo stesso ragionamento dovrebbe valere per l'orgoglio. No, solo quelli che non lavorano. :asd: Bando all'ironia, la percentuale risulta sicuramentemaggiore in quelli che non hanno soldi per coprare tutto ciò che vorrebbero. Ergo, quelli che non lavorano sono più predisposti a farlo. Cazzate. Stai facendo passare il mio discorso come un discorso razzista. Io ho spiegato bene la differenza che colgo nelle due categorie sopracitate. La casalinga si fa mantenere in tutto da una persona che ha scelto di fare una famiglia con lei. Non esistono ragazze madri che fanno le casalinghe, e questo credo sia abbastanza facile da capire. Io non parlo solo dei rom, parlo di tutti, anche degli italiani. Tutti, dal Friuli alla Val D'Aosta, passando per il molise, arrivando fino alle isole. TUTTI. Si sta parlando di lavoro, non di razze. L'esempio era sui rom, e io mi sono attenuto all'esempio, ma è un discorso applicabile a qualunque fattispecie. Ti ripeto che se esistesse un rom ricchissimo, in grado di sopravvivere senza lavorare, a me andrebbe bene. Non sono contro nessuno, se non contro la gente che rifiuta l'integrazione a determinate regole sociali. Lascia stare Adamo ed Eva, era un esempio contestualizzato a una spiegazione. Non si tratta di essere colpevole. A meno che non mettiamo la colpevolezza di immoralità. Mi sa che continui a confondere (o a far finta di farlo) "illegale" con "immorale". E comunque l'esempio dell'eroina non è calzante, perchè le parti in ballo non hanno gli stessi valori morali applicabili.
  4. Chissà perchè ma credo di sapere già dove andremo a parare...
  5. In pratica hanno una cultura che insegna a ricevere senza aver prima dato. Cioè, io voglio fare il professore di lingue, anche se in realtà ho fatto solo la terza media. E tu riesci a giustificare, con l'ombrello della cultura etnica, questa situazione. No, io ho lavori che preferirei non fare. E la differenza è sostanziale. Ho rispetto per le categorie di lavoratori che fanno lavori faticosi, sporchi e malsani, ma li considero comunque accettabili, per il rispetto che porto alla loro utilità e per rispetto alle persone che lo fanno. Nonostante tutto li farei, se fossi in condizioni di miseria più assoluta. Qua non stiamo parlando di persone che scelgono il meno peggio per loro, stiamo parlando di persone che scelgono di non fare nulla. Quella della masturbazione è un'iperbole inutile che si presterebbe anche a facili giochini, ma ti rispondo lo stesso perchè mi sembra che il discorso sia accettabile: se mi dicessero che quello è l'unico lavoro che posso farein quel momento, pena il morire di fame e l'essere costretto a delinquere... lo farei. Nel frattempo continuerei a cercare una sistemazione migliore. Mmors, tu ti riempi la bocca con la parola orgoglio perchè la pancia te la riempiono già i soldi che guadagni, tutto qua. Ah sì, certo. Adesso una casalinga può essere equiparata ad un rom. Ottimo. Pochissime spese? E perchè? Perchè occupano abusivamente il suolo pubblico (e talvolta privato)? Perchè al supermercato pagano la metà della roba che portano effettivamente fuori? Perchè lo stato, non si sa per quale ragionamento, gli concede determinati benefit e tolleranze? Le comunità sono belle, tutti si prendono cura di tutti. Ma questo, in realtà, può funzionare per le esigenze vitali. I rom col telefono da 500 euro dove credi che lo abbiano preso? Dal loro amico che lavora per mantenere la comune? Quanto alta può essere la percentuale di probabilità di una situazione del genere? Eehh, ti pareva se non ero io ad aver capito male o ad essere prevenuto. Continui ad essere dalla parte sbagliata del ponte. Io non sono contro la prostituzione. A me sta bene la prostituzione e non la considero immorale. Considero immorale chi ne usufruisce. La persona in sè. La prostituta non è immorale. Tu che vai a prostitute sei immorale. Come posso fartelo capire?
  6. No no, intendo alla cultura del mondo. Lavorare per guadagnare, a meno di non avere altre fondi di reddito legali. A me non dà fastidio uno che non lavora, a me dà fastidio uno che non lavora non potendoselo permettere. Se tu sei ricco e hai modo di non lavorare, rimanendo comunque nella legalità, chapeau. Se tu sei un poveraccio che non lavora e non ha soldi per campare, ma che per orgoglio non vuole lavorare.... vattene a fanculo. Vai su un'isola deserta, vivi da solo con i soli frutti della terra e del mare, se riesci a sopravvivere bene, sennò puoi pure morire, a me non interessa. Ma non puoi delinquere perchè la tua "minorana culturale" ti insegna a non lavorare per orgoglio. Ma di cosa stiamo parlando? Ma credi che la casalinga non lavori per orgoglio? La casalinga non lavora perchè si è fatta ingravidare da uno che lavora anche per lei, che può permettersi di mantenerla. Stai girando su te stesso, solo per "andare contro" e fare della facile retorica. Davo ormai per acquisito il discorso sulla prostituzione, ma vedo che non ti è entrato in testa. O forse ti è più comodo far sembrare di non aver capito, oppure far finta che io abbia detto altre cose. Io ho specificato diverse volte di NON essere contro la prostituzione in sè (ovviamente a determinate condizioni), ma di non apprezzare il comportamento di chi ne usufruisce. Sono solo gusti. Io sono milanista, credo che essere interisti sia da idioti e non apprezzo chi lo è. PUNTO, non dico mica che essere interisti sia illegale. Prova a scindere la questione, forse riuscirai finalmente a capire il senso di quello che dico. Amorale non deve per forza corrispondere ad illegale.
  7. Mmmmmorselli, davvero. Per quel che vale un forum mi semnri una persona intelligente, ma stavolta hai detto proprio un mare di stronzate. In primis se loro vengono qua è sottinteso che debbano adattarsi alla nostra cultura e alla nostra legislazione. A me frega un cazzo che per loro sia un disonore lavorare sotto padrone. Allora che rimangano coperti di onore, però al loro paese. A me frega un cazzo anche che rubino per necessità, perchè FERMO IL PUNTO SOPRA, non è vero. L'orgoglio non è una necessità, non lo può essere più del morire di fame o del delinquere. Cultura complessa... bene, che rimangano nella loro cultura. In ogni paese che vai porti la tua cultura, ma le DEVI far collimare con la cultura di chi ti ospita, di chi ti accoglie, di chi ti salva dalla merda del tuo paese del cazzo. Sì che manca. Se vuoi sopravvivere, e non hai altro modo di farlo ti adegui. Frega cazzi a nessuno dell'orgoglio. Il problema è più evidente: siamo un paese di merda, alla portata di ogni delinquente in quanto in nostri stessi governanti lo sono. Ergo è più semplice rubare, farsi mezza giornata in commissariato, portare a casa un bel gruzzolo e il giorno dopo fare la stessa cosa. In Italia non funziona un cazzo, e noi siamo con le spalle al muro. Non c'è lavoro per i residenti, però continuiamo a immettere gente. Io non sono razzista, e nonvoglio esserlo perchè credo sia una delle cose più sbagliate che ci siano, ma bisognerebbe davvero creare un "punto zero" per far capire a tutti come deve girare la questione. TUTTI, compresi gli italiani che a più riprese malformano questo nostro paese. Poi va beh, purtroppo come ho scritto prima il problema è direttamente chi ci comanda, quindi l'unica soluzione arebbe migrare verso nazioni più intelligenti.
  8. Io lo scoprii un paio di anni or sono che l'apostrofo non ci voleva, ma oramai va in automatico, non riesco a toglierlo, come anche il si, non ho mai usato l'accento pur sapendolo, probabilmente perchè non me ne fotte un cazzo Questo è un problema, mica un merito... -_- Ma cosa dici? La confidenza risiede in un errore di battitura, una lettera dimenticata, un termine confuso (al massimo). Ma le coniugazioni dei verbi, gli accenti, gli apostrofi.... Ohu, ma de che? Beh, aspetta. Non è diffusa per altre ragioni, soprattutto di colonialismo. Poi concordo che sia una lingua inutilmente difficile. PS: Io credo che tutto il mondo dovrebbe parlare solo 2 lingue: Inglese e Arabo.
  9. Già, imperdonabile. E mò che facciamo? Ti vuoi suicidare? Fallo, non mi opporrò. Ma tu guarda che femminuccia, s'è preso l'ingrippo perchè io, ho sbagliato un verbo Fai una cosa, cerca tutti i miei messaggi e conta quanti errori come quelli ci trovi, poi mi porti il resoconto, e ti prometto che per ogni tripletta ti ricompenserò con un flacone di tetramulzilato di sfondàno. Contento? E non mi modificare i post in accordo col morselli. :folle: :folle: Hai rosicato.
  10. Le prendo entrambe, posso? :megalol: :megalol: :megalol:
  11. Macchè... questa è solo ignoranza. Ha sbagliato un verbo imperdonabile. Punto. Una cosa è la cultura generale, una cosa è la lingua madre. Già non lo concepirei nel parlato, figurarsi nello scritto... Io invece sono convinto che ogni dialetto abbia molte cose interessanti. Mi piacciono molto quasi tutte le inflessioni e i dialetti italiani. Io amo l'inglese più dell'italiano (pur non conoscendolo alla perfezione), perchè la trovo una lingua più orecchiabile. E trovo che la musicalità dei dialetti si avvicini molto alla musicalità dell'inglese. Forse è solo una mia fissazione, chissà... Trovo molto bello, al contrario di te, il dialetto napoletano, un dialetto che tende molto ad abbreviare i suoni. Tende alla strafottenza, è vero. Come ci tendono i napoletani stessi. Dov'è la stranezza? Nel dialetto risaltano le effettive caratteristiche del luogo, mentre nell'italiano si tende ad essere più uniformati.
  12. C'è chi sta peggio, tranquillo... :asd:
  13. O forse sono parenti di qualcun altro... :the:
  14. Annu83

    Chi si ricorda?

    CAPRA Io c'ho provato...
  15. Annu83

    RDP - l'accesso root

    Secondo me è solo una conseguenza... Quindi non finirà mai. Non a breve, comunque.
  16. Annu83

    Chi si ricorda?

    Va beh, Gabriel.... Che cazzo volevi? Sei venuto qua con un discorso e ti stai limitando a scrivere capra.... Illuminaci. Cosa volevi?
  17. Sarebbe interessante darti una risposta al netto delle cazzate.... Facciamo 200?
  18. Annu83

    Chi si ricorda?

    Se offri 5 euro ti porti a casa la Mmmmmorsella.... :megalol: :megalol:
  19. Annu83

    Chi si ricorda?

    E quindi? Dove andiamo a parare? Adoro le p2p wars.... Dai, butta qualche esca e partiamo...
  20. E Feynman cosa pensava della teoria evolutiva?
  21. Annu83

    Il tifo per Rosetta

    pure se non ci fosse nessuno ce lo rimanderebbero di corsa...
  22. E tu l'hai fornita? Tu hai detto che sono lavori e quindi non differiscono in base a chi ne usufruisce. Io invece dico che in uno entra in ballo una componente morale, nell'altro no. Quindi siamo di nuovo pari. Sono pareri entrambi. Ma tu insisti che il tuo sia migliore. La prova positiva è che fino a prova contraria sfruttare sessualmente una donna pagandola è amorale perchè il sesso, nella sua espressione più primitiva, non comprendeva una corrispondenza in denaro. Chi sono i primi due esseri viventi che si dice siano esistiti? Adamo e Eva? Adamo pagava Eva per i suoi servizi? Il sesso, su base popolare e istintiva dovrebbe essere solo accoppiamento a fini riproduttivi. Tu non paghi per riprodurti. Oddio, forse tu sì, ma normalmente non si fa...
  23. Annu83

    Il tifo per Rosetta

    Su che canale?
  24. Cazzate! Perchè sennò io ti dico che ragioni per opposizione e siamo 1 a 1. Ti ho già spiegato che la base culturale non ci azzecca nulla, altrimenti verrebbero invalidate altre mie opinioni che la contrastano. Solo perchè prima della mia esisteva già un'opinione, non vuol dire che io la reputi per fora esatta e la prenda come base culturale. Tu metti su due piani paritari due "erogazioni di servizio" che secondo me non lo sono. E mi dici che, secondo la tua logica da conoscitore è così. Io metto su due piani diversi tale "erogazione del servizio" e dico che secondo la mia logica è così. Insomma faccio la stessa cosa, ma vale di meno. Anche questa tua decisione ha una base culturale?
×