Jump to content

Recommended Posts

Algido.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

:folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle::folle:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le escort si metterebbero volentieri in regola, ma in cambio lo stato deve far emergere il loro lavoro dalla clandestinità, altrimenti è troppo comodo prendere senza dare.

 

 

Oddio, questa somiglia tanto alle uscite delle vecchine sui poveri giovani che sono costretti a truffare, rubare, spacciare, scippare ecc... Perché non trovano lavoro. :folle:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oddio, questa somiglia tanto alle uscite delle vecchine sui poveri giovani che sono costretti a truffare, rubare, spacciare, scippare ecc... Perché non trovano lavoro. :folle:

Il punto è che non puoi ragionevolmente proporre ad un truffatore di mettere in regola la sua attività, per salvaguardarlo da persecuzioni penali, fargli pagare le tasse, offrirgli dei diritti. Sarebbe sempre un truffatore, un danno alla società. Una escort in regola invece che danno sociale procura? Al primo la proposta non la puoi fare, per cui inutile chiedersi cosa risponderebbe, ma alla seconda si, per cui se non sai la risposta, la colpa è di chi non prova a fare la domanda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Oddio, questa somiglia tanto alle uscite delle vecchine sui poveri giovani che sono costretti a truffare, rubare, spacciare, scippare ecc... Perché non trovano lavoro. :folle:

Il punto è che non puoi ragionevolmente proporre ad un truffatore di mettere in regola la sua attività, per salvaguardarlo da persecuzioni penali, fargli pagare le tasse, offrirgli dei diritti. Sarebbe sempre un truffatore, un danno alla società. Una escort in regola invece che danno sociale procura? Al primo la proposta non la puoi fare, per cui inutile chiedersi cosa risponderebbe, ma alla seconda si, per cui se non sai la risposta, la colpa è di chi non prova a fare la domanda.

 

 

Non hai capito, non è che le vecchine vogliono proporre ai truffatori di farlo in maniera onesta. Per loro fanno quello perché, poverini, non trovano altro tipo di lavoro e devono pur campare. In realtà come a truffatore non conviene trovarsi un lavoro onesto e guadagnare di meno, così, alla prostituta non conviene mettersi in regola e pagare le tasse, quando può tranquillamente farne a meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Oddio, questa somiglia tanto alle uscite delle vecchine sui poveri giovani che sono costretti a truffare, rubare, spacciare, scippare ecc... Perché non trovano lavoro. :folle:

Il punto è che non puoi ragionevolmente proporre ad un truffatore di mettere in regola la sua attività, per salvaguardarlo da persecuzioni penali, fargli pagare le tasse, offrirgli dei diritti. Sarebbe sempre un truffatore, un danno alla società. Una escort in regola invece che danno sociale procura? Al primo la proposta non la puoi fare, per cui inutile chiedersi cosa risponderebbe, ma alla seconda si, per cui se non sai la risposta, la colpa è di chi non prova a fare la domanda.

 

 

Non hai capito, non è che le vecchine vogliono proporre ai truffatori di farlo in maniera onesta. Per loro fanno quello perché, poverini, non trovano altro tipo di lavoro e devono pur campare. In realtà come a truffatore non conviene trovarsi un lavoro onesto e guadagnare di meno, così, alla prostituta non conviene mettersi in regola e pagare le tasse, quando può tranquillamente farne a meno.

 

invece molte lo fanno

aprono la partita iva e si pagano le marchette per aver uno straccio di pensione ben conscie che non possono fare le prostitute a vita .

Ok ci sono anche quelle molto richieste che preferiscono investire in appartamenti o negozi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Seifer, lo prostituta non me la puoi paragonare al truffatore, perché la truffa è un reato, la prostituzione no, solo che a causa dei pregiudizi morali la professione non viene riconosciuta, anzi, viene ostacolata (ma non vietata). La prostituta me la devi paragonare ad un altro mestiere poco qualificato che si svolge in casa ed è rivolto solo ai privati. Tra gli esempi ho detto il cartomante, oppure il pranoterapeuta. Mestieri molto di confine con ampia possibilità di evasione, eppure tanti quando il volume di affari cresce scelgono di mettersi in regola. In cambio hanno le tutele di ogni altro professionista.

 

Inviato dal forno a microonde con Tapatalk 9

Share this post


Link to post
Share on other sites

invece molte lo fanno

aprono la partita iva e si pagano le marchette per aver uno straccio di pensione ben conscie che non possono fare le prostitute a vita .

Ok ci sono anche quelle molto richieste che preferiscono investire in appartamenti o negozi.

 

sì, come no... è proprio la scelta migliore, quello di pagare tasse e contributi per avere... la pensione.

maddaiiii... quale pensione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

sì, come no... è proprio la scelta migliore, quello di pagare tasse e contributi per avere... la pensione.

maddaiiii... quale pensione?

A dire il vero si, una la conosco che lo fa. Ma non credo che la prima motivazione sia quella, le tasse le paghi per evitare controlli e multe per via dei movimenti sui conti bancari, carte, ecc... Vivere come clandestini per tenersi in tasca più soldi non è detto che sia un affare per tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

invece molte lo fanno

aprono la partita iva e si pagano le marchette per aver uno straccio di pensione ben conscie che non possono fare le prostitute a vita .

Ok ci sono anche quelle molto richieste che preferiscono investire in appartamenti o negozi.

 

sì, come no... è proprio la scelta migliore, quello di pagare tasse e contributi per avere... la pensione.

maddaiiii... quale pensione?

 

:doh: azz è vero .. è che io mi illudo di arrivarci per tirare avanti :cry:

 

fanculo han mandato in pensione gente a 40 anni , 18anni 6mesi 1 giorno per maestre e professori , politici col vitalizio ecc. ecc. e a me ? a 70 anni se ci arrivo :ranting:

 

giusto ieri parlavo con una utente che mi diceva che una sua amica è morta 4 giorni prima dell'arrivo della prima mensilità , 40 anni di sacrifici e 4 giorni prima .....

 

che mondo di merda !

La natura è intelligente gli esseri umani degli idioti !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah mmorsè guarda l'amministrazione piddina del tuo amato matteucci

 

Fosso Ghiaia "sorvegliata speciale"

Già da diverso tempo i Carabinieri della Compagnia di Ravenna sono impegnati in specifici servizi volti a contrastare il fenomeno della prostituzione. I controlli avvengono mediante mirati servizi esterni sia in città che lungo le principali arterie extraurbane principalmente a cura del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni dipendenti.


In particolare nella giornata di ieri l'attività di contrasto posta in essere dalle pattuglie della Radiomobile è risultata fruttuosa, avendo portato a diverse contestazioni della violazione di cui all'art. 5 della legge n. 75 del 1958, che punisce, con una sanzione di carattere amministrativo, chi compie atti di libertinaggio in luogo pubblico o aperto al pubblico.

Le sanzionate sono M.S. classe 1985, G.C. classe 1991, S.V. classe 1988, le quali esercitavano il meretricio lungo la SS16 Adriatica. Una delle tre è stata inoltre denunciata in stato di libertà in quanto risultata non ottemperante al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Ravenna.

Stessa sorte è toccata ad un'altra donna, B.G.D. classe 1986, in quanto colta a prostituirsi lungo la SS309 Romea.

I prossimi giorni vedranno un'ulteriore intensificazione dei servizi, con particolare attenzione anche alle strade attigue alla località Fosso Ghiaia, località lungo la quale i militari stanno già prestando le dovute attenzioni.

 

 

 

e ancora

 

 

Prostituzione, incessanti i controlli dei Carabinieri. Anche a Fosso Ghiaia

 

Tra ieri e oggi cinque le donne sanzionate

Continuano i controlli lungo le principali arterie extraurbane del ravennate a cura della Compagnia Carabinieri di Ravenna, nell'ottica del contrasto al fenomeno della prostituzione. In particolare, nella giornata di ieri 19 luglio, i militari del Nucleo Radiomobile hanno sanzionato ai sensi dell'art. 5 della legge n. 75 del 1958 quattro giovani donne, due delle quali esercitavano il meretricio sulla SS309 Romea, altre due colte invece sulla SS16 a Fosso Ghiaia.


Due delle quattro ragazze, inoltre, sono stante deferite a piede libero all'Autorità Giudiziaria, in quanto risultate inottemperanti rispetto al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Ravenna.

Questa mattina i controlli a Fosso Ghiaia sono proseguiti e a G.F.M. classe 1993 è stata contestata la violazione di cui all'art. 726 c.p. ossia di "Atti contrari alla pubblica decenza".

 

 

non mi pare molto democratico :think:

 

 

ok queste non sono escort si prostituiscono per strada ma son curioso di leggere cosa risponderai :E

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 61 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×