Jump to content
TILTaccitua

Per mantenere queste promesse

Recommended Posts

E' facile.

 

C'è solamente uno scoglio: la liquidità.

In Grecia c'è un grosso problema di corruzione ed evasione.

Secondo me è questa la sfida più impegnativa per Tsipras, perchè risanare l'economia è realmente un gioco da ragazzi se si parte dal basso.

La corruzione e l'evasione si combattono solamente in due modi: culturalmente o forzosamente.

La prima strada è lunghissima e forse impraticabile, la seconda è cruenta mal tollerata da un po' tutti, a parte le fasce deboli, ma rapidissima e temporanea.

Ma meglio della Grecia nessuno potrebbe praticarla; e cioè far sparire il contante e passare in tempi rapidi a denaro elettronico.

In questo modo il nero verrebbe istantaneamente azzerato e la corruzione sarebbe praticamente impraticabile.

 

La vera sfida di Tsipras è questa, non l'economia.

Aggiustare l'economia è un gioco da ragazzi, è la liquidità che è un problema.

Io sceglierei la linea forzosa, nel giro di due mesi sparirebbero tutti i problemi della Grecia.

Due mesi, non anni.

Edited by TILTaccitua

Share this post


Link to post
Share on other sites

Speriamo che presto arrivera' il giorno che qualcuno si decida a dare un bel calcio a quella culona della Merkel e a spingere giu' da una discesa quel porco di Schäuble.

Non sono un problema.

O almeno lo sono tanto quanto un terremoto su Plutone.

 

Ogni nazione potrebbe diventare un Eden senza aver bisogno di null'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In ogni caso il QE servirà a dar fiato a Renzi, se le cose in Grecia sarebbero andate male per la troika, onde evitare contagi antieuropeisti in Italia ma anche Spagna e Portogallo.

 

era una supercazzola sgrammaticante?

 

 

:megalol: :megalol: :megalol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

rinnegare il debito

No, ci devi 40 miliardi :E

 

 

Tsipras non rinnegherà nessun debito, perché seppure populista non è uno del popolino, cioè le cose le sa, come le sanno nel suo governo. La questione del debito serve a far parlare la gente di qualcosa, altrimenti si sente esclusa, quando ci sono i mondiali gli lasci fare la formazione della nazionale, quando c'è la crisi economica li fai giocare al fanta ministro. NESSUNO STATO PAGA IL DEBITO. Avete mai sentito di uno Stato che ha pagato il debito? L'Italia forse si è impegnata a pagare i suoi 2000 miliardi di debito? Potrebbe mai farlo?

 

Per cui, se nessuno lo paga, MAI, perché la Grecia dovrebbe farlo?

 

 

Si interviene SEMPRE E SOLO sulla sostenibilità del debito.

 

 

Fatta semplice: quando compri dei buoni del tesoro, il vantaggio sta nel fatto che ti verranno ripagati, o negli interessi che pagheranno? In situazioni di sostenibilità economica ci sarà sempre chi comprerà i tuoi titoli per il controvalore, il problema nasce quando il pensiero di un default porta ad un panic sell, un po' come se tutti andassero in banca a ritirare i risparmi in contanti. Non si potrebbe, in nessun caso e in nessuno Stato, ma non è un problema perché appunto la gente non lo farà mai tutta insieme.

 

Alla Grecia la procrastinazione del debito (ottenuta un mese fa, PRIMA che Tsipras diventasse premier) basta e avanza se è in grado di ricreare un'economia sostenibile, altrimenti sarebbe inutile rinnegare il debito, avrebbe comunque bisogno di farne di nuovo, e lo farebbe a condizioni 100 volte peggiori di quelle che ha già ottenuto. I motivi della loro crisi sono sostanzialmente gli stessi nostri, la soluzione passa per le solite famose due strade, entrambe percorribili insieme se si vuole percorrerle più in fretta, e nessuna delle due passa per per il default.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sull'ANSA, roba da matti come è caduta in basso questa testata giornalistica, fanno sembrare l'esatto contrario.

 

Infatti ultimamente sono passato ad ADNkronos.

 

Nessuna testata politica ci sta dicendo che a breve anche la Spagna seguirà la Grecia.

http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2015/01/31/decine-migliaia-piazza-madrid-per-podemos-siamo-don-chisciotte-del-cambiamento_qoQbyQtJzyCBJufBbe92zJ.html

 

A parte su ADN non ho trovato questa notizia da nessuna parte, eppure si parla di decine e decine di migliaia di persone in piazza.

 

 

Siamo in una dittatura europea, e con la propaganda di regime che fa sparire da mezzo la realtà scomoda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ANSA dipinge uno Tsipras che s'è piegato di fronte alla UE,
ma AdnKronos racconta un'altra storia.

http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2015/01/31/grecia-merkel-nuove-cancellazioni-del-debito_e4LNXWIa6f6sF9ExYoQUTP.html

Le parole della cancelliera arrivano all'indomani del difficile incontro ad Atene tra il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis ed il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, al termine del quale è stato annunciato che la Grecia non collaborerà più con la troika e non chiederà l'estensione del piano di aiuti che scade il prossimo 28 febbraio.

 

Siamo in dittatura oramai, nemmeno più l'informazione corrisponde alla realtà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo Varoufakis, ministro da manco una settimana, e' gia' diventato un eroe nazionale.

Qui non si parla d'altro.

Ci si era abituati a grandi inchini e leccate di culo, mentre il ministro delle finanze arriva in moto all'incontro col bamboccione dell'Eurogruppo, si presente scamiciato e gli spara in faccia che si e' disposti a collaborare con l'Europa, ma assolutamente non con la Troika, che a suo dire e' un associazione antieuropea e controproducente.

 

Questa e' un'intervista che fece su Repubblica prima delle elezioni, giusto per capire il suo pensiero http://www.repubblica.it/economia/2015/01/05/news/yanis_varoufakis_basta_ingerenze_qui_in_grecia_e_pi_tempo_sul_debito-104320969/

Edited by Spartan23

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci si era abituati a grandi inchini e leccate di culo, mentre il ministro delle finanze arriva in moto all'incontro col bamboccione dell'Eurogruppo, si presente scamiciato e gli spara in faccia che si e' disposti a collaborare con l'Europa, ma assolutamente non con la Troika, che a suo dire e' un associazione antieuropea e controproducente.

Ma che significa? Se parli di soldi ad oggi è la Troika che opera, oppure tratti con l'Europa la quale alla fine deve chiedere alla Troika, che cambia?

 

Visto che qui le notizie arrivano falsate, come dicono, e che non sono in grado di leggere un giornale greco, mi spiegheresti che ha fatto, realmente, sto ministro? Cioè cosa ha detto, cosa ha fatto, cosa pensa di fare e con che strumenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ci si era abituati a grandi inchini e leccate di culo, mentre il ministro delle finanze arriva in moto all'incontro col bamboccione dell'Eurogruppo, si presente scamiciato e gli spara in faccia che si e' disposti a collaborare con l'Europa, ma assolutamente non con la Troika, che a suo dire e' un associazione antieuropea e controproducente.

Ma che significa? Se parli di soldi ad oggi è la Troika che opera, oppure tratti con l'Europa la quale alla fine deve chiedere alla Troika, che cambia?

 

Visto che qui le notizie arrivano falsate, come dicono, e che non sono in grado di leggere un giornale greco, mi spiegheresti che ha fatto, realmente, sto ministro? Cioè cosa ha detto, cosa ha fatto, cosa pensa di fare e con che strumenti.

 

Su youtube trovi l'intervista completa, e se cerchi bene, trovi anche l'intervista che ha dato alla bbc.

Sul suo blog trovi anche la sua proposta per uscire dalla crisi, eccola in inglese: http://yanisvaroufakis.eu/euro-crisis/modest-proposal/

 

 

 

Cmq Tsipras mi sta cominciando a piacere. Le sue ultime dichiarazioni dopo l'ennesima pressioni della Kulona: "Noi possiamo portare la sig. Merkel davanti al Tribunale Internazionale (la Corte di giustizia dell’Aja) per aver causato l’impoverimento del popolo greco, dimostrando il coinvolgimento della Germania nel Business dei tedeschi con i magnati greci".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su youtube trovi l'intervista completa, e se cerchi bene, trovi anche l'intervista che ha dato alla bbc.

Sul suo blog trovi anche la sua proposta per uscire dalla crisi, eccola in inglese: http://yanisvaroufakis.eu/euro-crisis/modest-proposal/

Non fare come Claclo che risponde con dei link, fammi tu una sintesi non tanto delle proposte, che quelle le può fare chiunque, ma degli strumenti che si pensa di utilizzare. Concretezza politica insomma, al di là del proclama. Per dire, se tra le proposte ci fosse "contrattare il debito x con il creditore y" la proposta diventa irrilevante nel momento che dipende da un parere, magari già dichiaratamente contrario, del creditore y.

 

Chiedo di farlo tu perché a te posso fare domande se ci sono punti che secondo me non stanno in piedi, mentre ad un link non posso chiedere nulla. Ovvio per altro che un programma politico "regga" nella forma in cui è stato scritto, tant'è che vale per ogni programma politico, e questo li renderebbe equivalenti. Se vuoi vedere i limiti devi poter aprire un dibattito su ciò che NON è stato scritto (e spesso volutamente omesso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sbaglierò... ma a me Tsipras mi sa tanto di "Grillino"...

Spero di sbagliarmi.

Vedremo.

Vabbè, c'è una profonda differenza, Tsipras è partito con l'obbiettivo di governare a tutti i costi, Grillo con l'obbiettivo opposto, non governare mai e fare opposizione costante. Ovvio che, politicamente, campi molto meno con la prima strada, Tsipras sarà presto ritenuto responsabile di tutto, Grillo forse mai.

 

Il pressapochismo ovviamente li accomuna. Comunque vedremo, da qui in poi le cazzate stanno tutte in poco posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sbaglierò... ma a me Tsipras mi sa tanto di "Grillino"...

Spero di sbagliarmi.

Vedremo.

In chiave socialista sono identici.

 

E spero di non sbagliarmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Who's Online   0 Members, 0 Anonymous, 19 Guests (See full list)

    There are no registered users currently online

×